IL SACCO DELLA STORIE

GS3_5 CODING 345_374_mastro guida 26/05/21 17:18 Pagina 364 UN TUFFO NEL CODING METODOLOGIA GENERALE CODING UNPLUGGED/ROBOTICA: modalità: a piccolo e grande gruppo, a coppie, individuale. Ruolo del docente: Proporre una situazione problema Predisporre il setting Fissare un obiettivo Assegnare ruoli (programmatore-esecutore-facilitatore) Assumere il ruolo di mediatore Osservare e registrare Curare gli adeguamenti in itinere, facilitare Verificare e stimolare le riflessioni finali Valorizzare l errore (debugging) Ruolo degli alunni: Interagire e lavorare insieme al raggiungimento di un obiettivo Esternare il proprio punto di vista durante le attività di coding-robotica educativa Ipotizzare le soluzioni e sperimentare l errore come risorsa Rispettare idee e punti di vista diversi dal proprio e le regole del gioco Sperimentare comportamenti di autonomia e autocontrollo Metodologia Speci ca Coding-Robotica I bambini, a turno, assumono i seguenti ruoli: Programmatore Esecutore Facilitatore (facoltativo) Un alunno, a turno, effettua il percorso in base alle istruzioni ricevute dal compagno programmatore , che mostra le carte direzionali. Un terzo alunno, nel ruolo di facilitatore posiziona le carte freccia nei quadretti del reticolo per tracciare visivamente il percorso/codice. Il bambino esecutore sarà in grado di comprendere l istruzione data attraverso i comandi convenzionali al fine di raggiungere l obiettivo anche superando gli ostacoli. Ciò costringerà l alunno a uno sforzo di astrazione mettendosi nei panni dell altro da un punto di vista spaziale diverso dal suo. In modo inconsapevole e divertente i bambini seguono e creano degli algoritmi attraverso le sequenze logiche d istruzioni. L algoritmo ha sempre un inizio e una fine, contenendo istruzioni semplici finalizzate al raggiungimento di un obiettivo. Al termine del percorso di Doc tutta la sezione osserva, riflette, ipotizza soluzioni davanti agli errori (debugging). Ogni alunno rappresenta graficamente il percorso per realizzare un fascicolo personale dell esperienza vissuta. VALUTAZIONE: in itinere (durante i percorsi) con ipotesi, domande, risposte, debugging. VALUTAZIONE FINALE: schede grafiche dei percorsi svolti, giochi alla LIM, utilizzo cor- retto di carte direzionali e codici algoritmici, fascicolo individuale con gli elaborati di ogni alunno, riepilogo e documentazione del percorso svolto. 364

IL SACCO DELLA STORIE
IL SACCO DELLA STORIE
GUIDA VOLUME 3 - 5 PROGETTI LABORATORIALI PER PICCOLI CITTADINI CURIOSI E RESPONSABILI