Le spolette colorate

Aiutami a fare da me LE SPOLETTE COLORATE Per favorire la conoscenza dei colori, Maria Montessori ideò le spolette colorate (così chiamate perché ricordano gli antichi oggetti in legno attorno ai quali erano avvolti i li di tessuto). Le spolette originarie, infatti, erano composte da li di seta colorata avvolti intorno a delle bobine di legno. La particolare modalità di presa delle spolette dipende proprio da questo: i bambini e le bambine venivano invitati ad afferrare lateralmente la spoletta usando pollice e indice con molta precisione per evitare che la seta si sporcasse al contatto con le mani. La delicatezza della seta e la sua scarsa resistenza nel tempo hanno poi indotto a una modi ca del materiale. Le spolette dei colori, nate per l educazione del senso visivo alla discriminazione cromatica, sono suddivise in tre scatole. Prima scatola: la serie contiene tre coppie di spolette dei tre colori primari (giallo, rosso e blu) per un totale di sei elementi. Seconda scatola: la seconda serie contiene undici coppie di spolette (i tre colori primari più i derivati) per un totale di ventidue elementi. Terza scatola: la terza serie contiene un totale di sessantatré spolette (sette spolette di varia tonalità per ogni colore). Partendo dalla prima scatola delle spolette, offriamo ai bambini e alle bambine la possibilità di familiarizzare con i colori primari, potendo maneggiare concretamente gli stessi. 40

SCUOLA DINAMICA
SCUOLA DINAMICA
GUIDA VOLUME 3