SCUOLA DINAMICA

inverno Il gioco del letargo Invitiamo i bambini e le bambine a muoversi in ordine sparso per la stanza e sistemiamo a terra tanti cerchi per la psicomotricità quanti sono gli alunni e le alunne coinvolti nel gioco. Quando diremo «Tutti in letargo! , ciascuno/a dovrà sistemarsi in una tana, ovvero dentro il cerchio. Quando invece diremo «Via! tutti dovranno tornare a muoversi per la stanza. A ogni nuovo turno del gioco, togliamo un cerchio e chi non riuscirà a trovare una tana si siederà con l'insegnante a dare i comandi ai compagni e alle compagne. Vincerà il bambino o la bambina che riuscirà a conquistare l ultima tana. Il gioco della migrazione Scegliamo un bambino o una bambina che interpreti il ruolo del pettirosso, mentre gli altri saranno le rondini. Diciamo alle rondini di posizionarsi tutte su un lato della stanza mentre il pettirosso sarà di fronte a loro a una distanza di circa due o tre metri. Sull altro lato della stanza metteremo il nastro adesivo a terra per rappresentare il punto di arrivo. Al nostro «Arriva l inverno! le rondini dovranno migrare, raggiungendo il punto di arrivo. Non dovranno però lasciarsi toccare dal pettirosso che è in cerca di amici e amiche per trascorrere l inverno. Chi verrà toccato dal pettirosso, resterà con lui e, tenendosi per mano, lo aiuterà a toccare quante più rondini possibili. Gli altri continueranno il gioco, passando ogni volta da un lato all altro della stanza. Vincerà il bambino che rimarrà per ultimo a interpretare la rondine. Obiettivo d apprendimento: comprendere le regole per partecipare a un gioco di gruppo. 169

SCUOLA DINAMICA
SCUOLA DINAMICA
GUIDA VOLUME 2